Sic - Luang Prabang, Vientiane & Pakse

Informazioni generali

DurataDestinazionePartenza
5 giorni e 4 notti
Laos (Luang Prabang, Vientiane, Pakxe)
Laos (Luang Prabang)

Descrizione

Partenza garantita ogni giorvedì con un minimo di 2 participanti e anche con guida parlante in italiano.
 

Categoria

 
I_Category (Viaggio di gruppo)
Mezza Pensione (pranzo)
it
Più informazioni
 

Programma

Giorno 01: LUANG PRABANG (Pranzo)
Arrivo a Luang Prabang, l'antica capitale reale posta in una valle sul medio corso del Mekong. Per l’incomparabile bellezza del sito ambientale e per la straordinaria ricchezza di capolavori di architettura religiosa buddhista, l’UNESCO la ha dichiarata Patrimonio dell’Umanità. Sono più di trenta i complessi monasteriali dai quali si promana il mistico senso di spiritualità che sommerge ogni visitatore; fra i tanti non si può mancare alla visita di alcuni gioielli come il Vat Visoun, il Vat Sené, il Vat Xieng Thong. Per ammirare i dolci colori del tramonto si sale al Vat Chom Si, posto la culmine del Phu Si, la collina sacra che domina il paesaggio di Luang Prabang.
Pranzo in ristorante tipico

Giorno 02: LUANG PRABANG (Colazione, Pranzo)
Intera giornata dedicata alla visita delle grotte di Pak Ou e dell'alto corso del Mekong che si risale su slanciate barche a motore. Tra gli orti rivieraschi e la folta vegetazione emerge un villaggio dove tra le tante altre attività tradizionali si distilla anche il lao-lao, il fortissimo liquore nazionale. Dove il fiume si restringe e la parete di roccia incombe, si approda per salire alle sacre grotte di Pak Ou che nel corso dei secoli la fede popolare ha colmato di migliaia di statue del Buddha. Sulla via del ritorno ci si arresta sulla riva destra, di fronte a Luang Prabang, per un breve e rilassante trekking nel villaggio Ban Sangkong, famoso per la lavorazione della carta di riso. Rientro a Luang Prabang per immergersi nel colorato mondo del mercato dei prodotti arigianali che al calar del sole si apre sulla via che corre tra il Phu Si e l’antico Palazzo Reale. Pranzo a picnic

Giorno 03: LUANG PRABANG - VIENTIANE (Colazione, Pranzo)
Svegliandosi prima dell’alba si può andare nella via centrale di Luang Prabang per vedere la lunga fila di oltre 200 monaci, con alla loro testa il Patriarca, che silenziosi sfilano tra la riverente popolazione che offre loro il cibo della giornata. Si rientra in albergo per la prima colazione e poi si visita il Museo Nazionale posto nell’edificio del Palazzo Reale costruito nel 1904 e che ora ospita un ricca collezione degli oggetti appartenuti al tesoro della famiglia reale e, soprattutto, il Phra Bang, la statua in oro alta 83 centimetri che secondo la tradizione è simbolo del regno di Lane Xang dal XIII secolo. Trasferimento in aereoporto. Trasferimento con volo di linea a Vientiane. Mezza giornata di visita dei principali templi della città. Passando a lato del Patuxai o “Porta della Vittoria”, il memoriale dedicato a tutti i Laotiani caduti durante tutte le guerre, si raggiunge il luogo più sacro di tutto il Laos, il That Luang, il grandioso stupa che si dice contenga una reliquia del Buddha che la tradizione vuole che sia stata qui portata nel III secolo avanti Cristo. Nel cuore della città vecchia, il chiostro dell’antico Vat Si Saket accoglie più di duemila immagini del Buddha che, si dice, lo abbiano preservato dalle distruzioni portate dagli eserciti siamesi nel 1828. Sull’altro lato della strada, la raffinata architettura classica del Ho Phra Keo accoglie il Museo di arte religiosa con una stupenda statuaria buddhista in bronzo. Pranzo in un ristorante tipico

Giorno 04: VIENTIANE – PAKSE (Colazione, Pranzo)
Trasferimento all’aeroporto. Volo aereo per Pakse. Vista del Vat Phu - Trasferimento a Champasak, portandosi sulla riva destra del Mekong. A 8 chilometri a Sud-Ovest della cittadina si leva un massiccio montuoso alto 1416 metri e culminante con un pinnacolo dalla forma simile a un sacro linga. Antico luogo di culto dei genii della montagna e degli spiriti delle acque, venne scelto gia nel VI secolo dagli Khmer del regno di Cenla per erigervi un tempio in onore del dio Shiva. Lo chiamarono Vat Phu, il Tempio [Vat] della Montagna [Phu = Phnom]. Gli imperatori di Angkor considerarono questo luogo il loro “tempio dinastico”. Fu Jayavarman IV che nella prima metá del X secolo diede inizio ai grandiosi lavori di cui oggi restano imponenti vestigia. Una “via sacra” lunga 800 metri ascende dal bacino artificiale di 180 metri per 600, passando tra due grandi santuari a base rettangolare, fino al culmine di un monticolo che si eleva di 70 metri sulla pianura circostante e sul quale sorge il tempio propriamente detto, dove un tempo era conservato un sacro linga in oro. La visita del sito é una continua scoperta di statue o grandiosi bassorilievi scolpiti nella viva roccia e contornati da una natura ancora non addomesticata. Pranzo in ristorante tipico

Giorno 05: PAKSE … (Colazione, Pranzo)
Trasferimento all’aeroporto

La quota include

- Voli nazionali come da programma, tasse incluse. Le tariffe possono variare a discrezione delle compagnie aeree.
- Pasti e pernottamenti come da programma
- Trasferimenti ed escursioni come da programma
- Trasferimenti in auto sempre con autista e aria condizionata
- Durante lunghi trasferimenti acqua e salviette rinfrescanti
- Regalo di benvenuto all'arrivo
- Guida parlante ITALIANO
- Possibilità di logo sul pullman e sui banner di benvenuto
- Assistenza Italiana per tutto il soggiorno

La quota non include

- Volo internazionale
- Tutto quanto non indicato in “La quota include”